Home ARTISTI Varia
Varia


CAROLINA BUBBICO "IL DONO DELL'UBIQUITA'"
1440x1440carolina-bubbico-il-dono-dellubiquita

SUN VILLAGE RECORDS 2020 / PUGLIA SOUNDS RECORDS / I.R.D. Distribution



ACQUISTA COPIA FISICA
Choose your destination



ACQUISTA COPIA DIGITALE
download-on-itunes-300x112


Esce il 2 ottobre 2020 “IL DONO DELL’UBIQUITÀ” il nuovo album di inediti di CAROLINA BUBBICO, pubblicato da Sun Village Records con il sostegno di Puglia Sounds Records e la distribuzione di I.R.D..


Si tratta del terzo lavoro discografico della cantante, pianista, arrangiatrice e direttrice d’orchestra, che negli ultimi anni ha collezionato importanti esperienze e partecipazioni, arrivando a esibirsi nei più significativi festival italiani ed internazionali e nei migliori club, tra cui i Blue Note di Milano, Tokyo e Pechino, e partecipando a Sanremo 2015 in veste di arrangiatrice e direttrice d’orchestra per Il Volo, vincitori tra i Big e per Serena Brancale tra le giovani proposte.


A distanza di cinque anni dal precedente album, l’artista ritorna con un lavoro ampio che contiene quindici brani, tutti in lingua italiana, eccezion fatta per una canzone in francese, “Voyage”. Le canzoni si distinguono per la loro varietà di stile, a testimonianza della capacità e propensione di Carolina Bubbico a trovare sempre nuovi punti di incontro tra diversi linguaggi musicali. Come il titolo dell’album suggerisce, Carolina concepisce una musica davvero eterogenea, al di là di ogni etichetta. In questo nuovo lavoro, infatti, l’artista esplora in libertà vari universi sonori, creando chiaroscuri tra l’acustico e l’elettronico, tra ballabili groove, canzoni intime e sonorità world. Le canzoni ritraggono quadri di vita vissuta attraverso personaggi reali e immaginari, raccontando la complessità dell’animo umano, attraversando temi universali. 


Realizzato con il supporto artistico e tecnico del fratello Filippo Bubbico, che ha prodotto l’intero album, “Il dono dell’ubiquità” raccoglie i frutti delle numerose collaborazioni avviate nel corso degli anni da Carolina. Sono stati infatti coinvolti, nelle registrazioni, numerosi musicisti nazionali ed internazionali: Baba Sissoko, Michael Mayo, Abdissa Assefa, Simon Moullier, Redi Hasa, Sud Sound System, Speaker Cenzou, Serena Brancale, Davide Shorty, Rachele Andrioli, Nando Di Modugno, Giovanni Chirico, Clara Calignano, Antonio De Marianis, Manu Funk, Morris Pellizzari, Paco Carrieri, oltre ai compagni di sempre Luca Alemanno, Federico Pecoraro, Dario Congedo


"Il dono dell'ubiquità" è stato anche un preciso tratto distintivo della produzione. La modalità home studio nei luoghi di residenza dei vari musicisti o nei propri studi di registrazione, è stato condotto e gestito da Carolina, trovandosi contemporaneamente a dare indicazioni su più fronti, acquisire materiali, in un "tutto" che molto spiega la sua innata capacità di coordinare e contribuendo così a conferire all’intero lavoro un’autentica ispirazione artistica. Il disco è stato anticipato dal singolo e video “BIMBA”.





CREDITI DEL DISCO

Musica e Testi di Carolina Bubbico

eccetto “Beverly Hills” testo di Cristiana Verardo

“Voyage” testo di Rachele Andrioli

“Bimba” scritto con Filippo Bubbico

“Italianità” testo scritto con Speaker Cenzou, Sud Sound System, Serena Brancale, Davide Shorty


Produzione, Mix e Mastering: Filippo Bubbico

Master riversato su nastro analogico Revox A77


Registrato da Febbraio a Giugno 2020 presso:

Sun Village Studio, Lecce

Sudestudio, Guagnano (Le)

Chora studi musicali, Monteroni di Lecce

Ambience Studios, Helsinki (Fi)

Cascina Dema, Martano (Le)

Funkeria Records, Lecce

Isola degli Artisti Studio, Aprilia (Lt)

SodoStudio, Napoli

Bazu Centro Studi, Giuggianello (Le)

KayaStudio, Rende (Cs) di Francesco Malizia

Home studios


Etichetta: Sun Village Records - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ufficio Stampa e Promozione: Big Time – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

Consultant: Teresa Mariano – www.teresamariano.it
Social Media: www.valentinistrategy.com

logo puglia sounds cut



 
"Bimba" il nuovo singolo di Carolina Bubbico
1440x1440-bimba


DAL 18 SETTEMBRE

“BIMBA”

IL SINGOLO E VIDEO DI

CAROLINA BUBBICO

CHE ANTICIPA IL NUOVO ALBUM DI INEDITI

(SUN VILLAGE RECORDS 2020 / PUGLIA SOUNDS RECORDS / I.R.D. Distribution)



E' uscito il 18 settembre “BIMBA” il singolo e video di CAROLINA BUBBICO che anticipa il nuovo disco di inediti.


S’intitola “Il dono dell’ubiquità” il terzo lavoro discografico della cantante, pianista, arrangiatrice e direttrice d’orchestra, che negli ultimi anni ha collezionato importanti esperienze e partecipazioni, arrivando a esibirsi nelle più significative rassegne italiane ed internazionali e nei migliori club, tra cui i Blue Note di Milano, Tokyo e Pechino e partecipando a Sanremo 2015 in veste di arrangiatrice e direttrice d’orchestra per Il Volo, vincitori tra i Big e per Serena Brancale tra le giovani proposte. 


L’album, prodotto insieme al fratello Filippo, uscirà il prossimo 2 ottobre per Sun Village Records con il sostegno di Puglia Sounds Records e la distribuzione di I.R.D.






GUARDA NEGLI STORES



GUIDA AL SINGOLO E AL VIDEOCLIP “BIMBA”

Il singolo è accompagnato da un videoclip realizzato dal regista Mauro Russo, con le coreografie ideate da Carolina Bubbico. Le riprese del video sono state effettuate in notturna nella città di Lecce scegliendo, per contrasto, sia luoghi che esaltano il barocco del centro storico sia quelli che restituiscono bellezza alle zone marginali della periferia. 

Bimba è una ragazza che ogni sera, insieme alle amiche, passeggia per le vie della sua città in cerca di qualcosa di nuovo ed elettrizzante da vivere. Una camminata notturna del coro di ragazze che, danzando, raccontano di personaggi, storie e clichés della vita notturna.

Una sequenza di quadretti nelle stradine del centro storico popolato dai personaggi della città, tra un coro di giovani ubriachi che cantano vecchie canzoni, le luci colorate dei locali, gli aromi dei cocktail, i venditori ambulanti e le chiacchiere da bar, fino ad insinuarsi come una voce consigliera all’orecchio del ragazzo che flirta al bancone. Un dialogo interiore tra il desiderio di assaporare nuove gioie e riflessioni sulla vita di provincia e i suoi parvenues, dove l’abito pare faccia il monaco. Lei però non ci sta e decide di uscire di casa a prescindere dal vestito che indossa. “Non importa che vestito avrai” (C.B.)


Etichetta: Sun Village Records
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

logo sun village_hq
Ufficio Stampa e Promozione
Big Time – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


logo puglia sounds cut

 
A-JAZZ

a-jazz_cover
Catalogo EDWL0011
IN USCITA IL 14 SETTEMBRE 2020



ACQUISTA COPIA FISICA

choose your destination


ACQUISTA COPIA DIGITALE
€15,00



“A-Jazz” di Mauro Franceschi, un’opera didattica dedicata ai chitarristi, per abbreviare loro la strada nel comprendere e realizzare sullo strumento l’armonia di uno standard jazz e acquisire competenze musicali e tecniche che permettano anche di affrontare generi e stili differenti.     

Nato a Bolzano nel 1960, Mauro Franceschi è chitarrista elettrico, compositore, didatta e giornalista. Si è laureato al D.A.M.S. con Franco Donatoni quale relatore, ha studiato chitarra jazz con Rainer Weber alla “Jazzschule Zürich” e con Tomaso Lama alla “Scuola Gershwin” di Padova. Ha svolto stages con Jim Hall, Tim Brady e Scott Johnson.

Ha composto per vari ensemble, per film, documentari, per il teatro, per video fotografici, spazi museali e sigle radiofoniche. Le sue musiche sono state trasmesse anche da RAIradio3 e RAI3TV. Sono in parte documentate nei cd “Mauro Franceschi Band” e “Quinte - musiche di scena”, e nel dvd “UR – La poesia invincibile”. Il progetto “Psicomacchine”, su testi di Sandro Ottoni, è stato ospite anche de “I Dialoghi di Trani” e trasmesso da “Il cantiere di RAI3”. “Sul Tagliere” per coro femminile ha avuto la sua prima esecuzione a Salisburgo, ed è stato pubblicato dalle edizioni Pro Organo (LH).

Con il progetto “Electric guitar solo” dedicato a musiche di Eckart Beinke, Tim Brady, Laurence Crane, Steve Mackey, Atle Gundersen, Mark Howell, Tom Johnson e Loren Mazzacane Connors, documentato in parte nell’omonimo CD, ha suonato in Festival internazionali in Italia e all’estero.

Ha collaborato anche con Gregorio Bardini, Eckart Beinke, Matteo Facchin, Emilio Galante, Andrea Menafra, Tiziano Popoli e Carlo Schneider Graziosi. E’ ideatore e curatore di “MOMUS - il caffè della critica”, parte del sito web delle Scuole di Musica della Provincia autonoma di Bolzano, nella Scuola in lingua italiana è docente di chitarra elettrica.


SCOPRI IL CATALOGO LIBRI E SPARTITI



 
GIACOMO RIGGI "THINKING TWICE" (Remix) - Engl

cover thinking twice remix_mod
Out on may 29
© Workin' Label 2020


On May 29 will be released the remix version of the song "Thinking Twice" by Giacomo Riggi from the album Into My life released in 2016. Riggi proposes electronic sounds similar to rock, from indies to alternatives that go beyond trip-hop experiments. This mixture of suggestions derives from his background of studies and experiences, ranging from jazz to cultured and contemporary music. The single is played and arranged together with guitarist Gabrio Baldacci and drummer Daniele Paoletti.

Giacomo says: "It is a short melody written for Filippo and Elisabetta, my young twin brothers. A male and a female, a tiger and a squirrel, completely opposite characters and therefore fully lovable until I think of them as "double".

The single is accompanied by a videoclip starring, besides Giacomo Riggi, the dancers Etienne Pezzuto and the Canadian Kayla Jeanson who also took care of the direction.




GIACOMO RIGGI MORE INFORMATION


 
CENERE. Corale per le Tabacchine

cenere-2019_eventtitle

Leggi tutto...
 
SMOGZ Quartet - Engl
smogz 1
Leggi tutto...
 
SMOGZ "A ESTRADA" - Engl
cover a_estrada1400x1400
Out on June 18th
© WORKIN ’LABEL 2020 - I.R.D. distribution
CAT WL 39


BUY A COPY

Choose your destination


download-on-itunes-300x112



"A Estrada", released on June 18 for the Workin ’Label and distributed in Italy and abroad by I.R.D. is the debut album of the jazz quartet Smogz, composed by Matteo Zecchi on tenor saxophone, Marco Morandi on piano, Bernardo Sacconi on double bass and Giovanni Gargini on drums.

The cd was conceived by the four musicians as a journey through different styles and languages: from the songs samba and bossa nova Saudade de São Paulo and Whispering Brazil, to melodic compositions fruit of a typically Mediterranean sensitivity such as A Estrada and L'Altra Donna, up to the more contemporary and abstract atmospheres of Sferico and Shadows On The East Side.

The title "A Estrada", which in Portuguese means "La Strada", represents the path towards experimentation and sound research of a timbre that emerges from the tastes of individual musicians, the result of the dialogue between different styles and heterogeneous sensibilities. The album is a descriptive representation of all those emotions that their travels around the world have aroused: from the intricate and lively Brazilian atmospheres to the colors of the ocean, passing through the frenzy of New York's urban landscapes to the solitude of cold winters Dutch.
They define themselves as "A band that explores the territories of jazz and the bossa nova atmospheres through original compositions rich in a typically Mediterranean expression."


MORE INFORMATIONS




TRACKLIST
1 Saudade de São Paulo (G. Gargini)
2 Whispering Brazil (B. Sacconi)
3 A Estrada (G. Gargini)
4 L’altra Donna (G. Gargini)
5 Distant Summon (B. Sacconi)
6 Sferico (M. Zecchi)
7 Speak no evil (W. Shorter)
8 Shadows on the East Side (B. Sacconi)

 

Recorded live by Sergio Salaorni on 9 and 10 December 2019 at the Cultural Circle "Behind the Scenes". Mixed and mastered by Antonio Castiello and Aldo De Sanctis at "Jambona Lab". Illustrations created by Giulia Pecol. Photos made by Alessandro Leonelli.





logo instagram-1600x1600



 
SMOGZ "A ESTRADA"
ENGLISH VERSION

cover a_estrada1400x1400
In uscita il 18 giugno

© WORKIN’ LABEL 2020 - Distribuzione I.R.D
CAT WL 39



ACQUISTA

Choose your destination


download-on-itunes-300x112


“A Estrada”, in uscita il 18 giugno per l’etichetta discografica Workin’ Label e distribuito in italia e all’estero da I.R.D. è il disco d’esordio del quartetto jazz Smogz, composto da Matteo Zecchi al sassofono tenore, Marco Morandi al pianoforte, Bernardo Sacconi al contrabbasso e Giovanni Gargini alla batteria. 


Il disco è stato concepito dai quattro musicisti come un viaggio attraverso stili e linguaggi differenti: dai brani samba e bossa nova Saudade de São Paulo e Whispering Brazil, passando a composizioni melodiche frutto di una sensibilità tipicamente mediterranea come A Estrada e L'Altra Donna, fino ad arrivare alle atmosfere più contemporanee e astratte di Sferico e Shadows On The East Side.

Il titolo “A Estrada”, che in portoghese significa “La Strada”, rappresenta il cammino verso la sperimentazione e la ricerca sonora di un timbro che emerge dai gusti dei singoli musicisti, frutto del dialogo tra differenti stili e sensibilità eterogenee. Il disco è una rappresentazione descrittiva di tutte quelle emozioni che i loro viaggi in giro per il mondo hanno suscitato: dalle intricate e vivaci atmosfere brasiliane ai colori dell'oceano, passando per la frenesia dei paesaggi urbani di New York fino alla solitudine dei freddi inverni olandesi. Si definiscono come “Una band che esplora i territori del jazz e le atmosfere bossa nova attraverso composizioni originali ricche di un'espressività tipicamente mediterranea.”



MAGGIORI INFORMAZIONI






TRACKLIST
1 Saudade de São Paulo (G. Gargini)
2 Whispering Brazil (B. Sacconi)
3 A Estrada (G. Gargini)
4 L’altra Donna (G. Gargini)
5 Distant Summon (B. Sacconi)
6 Sferico (M. Zecchi)
7 Speak no evil (W. Shorter)
8 Shadows on the East Side (B. Sacconi)

 

Registrato live da Sergio Salaorni il 9 e 10 Dicembre 2019 presso il Circolo Culturale “Dietro le Quinte”. Mixato e Masterizzato da Antonio Castiello e Aldo De Sanctis presso “Jambona Lab”. Illustrazioni realizzate da Giulia Pecol. Foto realizzate da Alessandro Leonelli. 




logo instagram-1600x1600



 
GIACOMO RIGGI "THINKING TWICE" (Remix)

ENGLISH VERSION

cover thinking twice remix_mod
In uscita il 29 maggio
© Workin' Label 2020

download-on-itunes-300x112


Il 29 maggio esce la versione Remix del singolo "Thinking Twice" di Giacomo Riggi tratto dal disco "Into My life" del 2016. Riggi propone sonorità elettroniche affini al rock, all’indie all’alternative, sconfinando in sperimentazioni trip-hop. Questa commistione di suggestioni risente delle influenze derivanti dal suo background di studi e di esperienze, che vanno dal jazz alla musica colta e contemporanea.

Il singolo è suonato e arrangiato insieme al chitarrista Gabrio Baldacci e il batterista Daniele Paoletti.

Dice Giacomo: "E’ una breve melodia scritta per Filippo e Elisabetta, i miei giovani fratelli gemelli. Un maschio e una femmina, una tigre e uno scoiattolo, caratteri completamente opposti e per questo amabili appieno finché non lui non li penserò al “doppio”. 

Il singolo è accompagnato da un videoclip che vede protagonisti, oltre Giacomo Riggi, i ballerini Etienne Pezzuto e la canadese Kayla Jeanson che ha curato anche della regia. 






GIACOMO RIGGI MAGGIORI INFORMAZIONI


 
FILIPPO BUBBICO "FINCHE' SARO' FORTE" engl

copertina spotify finchesaroforte

FROM MAY 2ND ON DIGITAL PLATFORMS
© SUN VILLAGE RECORDS 2020


download-on-itunes-300x112



“Finché sarò forte” (As long as I am strong) is the title of Filippo Bubbico's new single made entirely in his private studio and embellished by the impressive solo finale by the pianist Claudio Filippini, that will be released on May 2nd on all digital platforms with the Sun Village Records label.

The song opens the way to a new record work written entirely in Italian that marks a musical turning point in the artist's path towards the search for a different identity from the previous album, "Sun Villagereleased in 2018 with Workin' Label and the support of Puglia Sounds Records.

The dream-pop atmospheres of the song are supported by highly selected synthetic sounds. The lyrics describe a musical personality seeking to awaken  its inner strength. The song is composed, produced, mixed and mastered by Filippo. The single will also be released with a fun videoclip, self-produced in his home with an Iphone, which will be released on May 2 at the same time as the single. 

Filippo Bubbico, born in 1992, musician, composer, producer, sound engineer. He began his musical training from a very young age with a multi-instrumental path. In 2013 he graduated from the Sae Institute in Milan as a sound engineer. In 2014 he founded Gsus Quartet together with the musicians Giacomo Ferrigato, Vyasa Basili and Youssef Ait Bouazza. In 2016 he won the scholarship for the Berklee Summer School 2017 at Umbria Jazz Clinics. Also in 2016 he founded the trio Well in C∆se together with the guitarist Davide Benincaso and the drummer Vincenzo Messina with whom he publishes an Ep containing five original songs. The trio is a finalist at the Sibiu Jazz Competition in Romania, in 2017 year in which he also graduated in Jazz Piano at the G. B. Martini Conservatory in Bologna.
In 2018 he released his debut album "Sun Village", 11 original tracks that explore new sounds from powerful groove funk to dreamy beats in search of maximum expressive potential.
He is currently head engineer for the independent label Workin' Label and collaborates, also as a producer, with numerous musicians in Italy and abroad.









 
FILIPPO BUBBICO "FINCHE' SARO' FORTE"

ENGLISH VERSION

copertina spotify finchesaroforte

DAL 2 MAGGIO SULLE PIATTAFORME DIGITALI
© SUN VILLAGE RECORDS 2020


download-on-itunes-300x112




"Finché sarò forte" è il titolo del nuovo singolo di Filippo Bubbico realizzato interamente nel suo studio privato e impreziosito dall’imponente solo finale del pianista Claudio Filippini, in uscita il 2 maggio su tutte le piattaforme digitali con l’etichetta Sun Village Records.

Il brano apre la strada ad un nuovo lavoro discografico scritto interamente in Italiano che segna una svolta musicale dell’artista nel suo percorso verso la ricerca di un’identità diversa dal disco precedente, “Sun Village” pubblicato nel 2018 con l’etichetta Workin’ Label e il sostegno di Puglia Sounds Records. 

Le atmosfere dream-pop del brano, sorrette da selezionatissimi suoni sintetici, incrociano una personalità musicale che, attraverso il testo, va alla ricerca del proprio risveglio e della proprio forza. Il brano è composto, prodotto, mixato e masterizzato da Filippo.
Il singolo è associato a un divertente videoclip, autoprodotto nella sua abitazione con un Iphone, che uscirà il 2 maggio contestualmente al singolo.

BIOGRAFIA Filippo Bubbico, classe ’92, musicista, compositore, producer, sound engineer. Inizia la formazione musicale fin da giovanissimo con un percorso polistrumentale. Nel 2013 si diploma al Sae Institute a Milano come sound engineer. Nel 2014 fonda Gsus Quartet insieme ai musicisti Giacomo Ferrigato, Vyasa Basili e Youssef Ait Bouazza. Nel 2016 è vincitore della borsa di studio per la Berklee Summer School 2017 a Umbria Jazz Clinics. Sempre nel 2016 fonda il trio Well in C∆se insieme al chitarrista Davide Benincaso e al batterista Vincenzo Messina con i quali pubblica un Ep contenente cinque brani originali. Il trio è finalista al Sibiu Jazz Competition in Romania, nel 2017 anno in cui si laurea anche in Pianoforte Jazz presso il Conservatorio G. B. Martini di Bologna.

Nel 2018 pubblica il suo disco d’esordio “Sun Village”, 11 tracce originali che esplorano nuovi sound da potenti groove funk a beat onirici alla ricerca del massimo potenziale espressivo. 
Attualmente è head engineer per l’etichetta indipendente Workin’ Label e collabora, anche come producer, con numerosi musicisti in italia e all’estero.


Ascolta la puntata di "Casa Bertallot" su Spreaker









 
CATALOGO SVR
FILIPPO BUBBICO
"FINCHE' SARO' FORTE"
singolo © SVR 2020
copertina spotify finchesaroforte
MAGGIORI INFORMAZIONI

CAROLINA BUBBICO
"BIMBA"
singolo © SVR 2020
1440x1440-bimba
MAGGIORI INFORMAZIONI

CAROLINA BUBBICO
"IL DONO DELL'UBIQUITA'"
© SVR 01 2020
1440x1440carolina-bubbico-il-dono-dellubiquita
PRE ORDER
.


.
 
CAROLINA BUBBICO "TORNAR"
copertina tornar 1440x1440

dal 30 aprile sulle piattafrome digitali

© Workin' Label 2020


download-on-itunes-300x112



Interprete, arrangiatrice e questa volta anche traduttrice. Carolina Bubbico lancia "Tornar", la sua personalissima versione di Volver, celebre tango composto nel 1934 da una figura di spicco assoluto della storia di questo genere musicale come il cantante, attore e compositore francese Carlos Gardel. Il brano, oltretutto, è anche noto al grande pubblico come colonna sonora dell’omonimo film di Pedro Almodovar. Carolina Bubbico ha composto e adattato il testo originale in lingua italiana, ispirandosi in parte ai versi originali, ma poi ripensandoli attraverso il filtro dal suo stile personale e della sua cifra artistica, impreziosendo il testo.

Da giovedì 30 aprile il brano (prodotto dall’etichetta Workin’ Label) sarà disponibile sulle più importanti piattaforme digitali, accompagnato da un videoclip homemade realizzato grazie alla collaborazione con il fratello Filippo che ha curato, oltre al mix e al mastering dell’audio, le riprese e la post produzione. Nel videoclip Carolina volteggia tra filari di ulivi danzando il suo inno nostalgico all’amore.

BIOGRAFIA Pianista, cantante, compositrice, arrangiatrice, esordisce nel 2011 con l’originale progetto in solo “One girl band”. Nel 2012 firma la sua prima colonna sonora per il film “L’amore è imperfetto” di Francesca Muci (R&C produzioni e R.A.I. Cinema). Del 2013 è il suo primo album, “Controvento” (Workin’ Label/Goodfellas), trampolino di lancio la partecipazione al Festival di Sanremo 2015 in veste di arrangiatrice e direttrice d’orchestra per Il Volo, vincitori tra i Big, e per Serena Brancale tra le giovani proposte. Lo stesso anno pubblica il suo secondo album, “Una donna” (Workin’ Label 2015/ I.R.D con il sostegno di Puglia Sounds Records). Nel 2017 partecipa a un tour in Italia con il M° Peppe Vessicchio e i musicisti del Sesto Armonico. Nel 2018 ha collaborato al disco “Spiritual Galaxy” di Nicola Conte. Insegna canto pop presso il Conservatorio Tito Schipa di Lecce. 

Nel 2018 ha partecipato, come unica cantante ammessa, alle audizioni del Thelonious Monk Institute a Los Angeles diretto da Herbie Hankock, Wayne Shorter. Dal 2018 fa parte di Boom Collective, formazione capeggiata da Gaetano Partipilo e composta da affermati musicisti della scena pugliese.  Attualmente è al lavoro per il suo terzo disco, la cui uscita è prevista in autunno 2020.










 
Tommaso Gambini "The Machine Stops" engl

cover_the machine stops 1440

© Workin’ Label 2020 | I.R.D. DISTRIBUTION


BUY THE CD

Choose your destination



 


DOWNLOAD ON ITUNES
download-on-itunes-300x112



“The Machine Stops”— debut album of guitarist Tommaso Gambini — released on March 25th on Workin Label (IRD distribution).

Gambini was inspired by the short story of the same name by english writer Edward Morgan Forster, written in 1909. More then one hundred years ago, the writer envisioned a dystopian future in which humans rely on a universal machine to provide for their needs and to interact with each other, effectively predicting the rise of the Internet and Social Networks.

The album contains a suite of original compositions by Gambini, each one based on a particular aspect of the novel; the tracks also includes “spoken” excerpts from the book.

For this project Gambini is accompanied by Manuel Schmiedel on piano, Ben Tiberio on double bass, and Adam Arruda on drums. Also appearing on the album are Ben Van Gelder, on alto saxophone, and Dayna Stephens on tenor saxophone.

“The Machine Stops” was premiered at the Torino Jazz Festival this May, to critical acclaim. It was also presented at the prestigious Italian Institute of Culture in New York.

Since moving to New York in 2015, Gambini has distinguished himself as one of the leading voices of his generation. A graduate of Berklee College of Music, he has performed internationally both as a sideman and as leader of his group with such musicians as drummer Antonio Sanchez, saxophonists George Garzone, Miguel Zenon and Ben Van Gelder and Italian prodigy Francesco Cafiso.

Born and raised in Torino, Italy, Gambini fell in love with music at a young age while listening to the Beatles and started playing guitar under the influence of his father. While in high school, he entered the Jazz program at the “Giuseppe Verdi” Conservatory.



MORE INFORMATION



TRACKLIST
1. The Old Machine
2. Kuno
3. Vashti
4. Second Hand Ideas 
5. The New Machine
6. Anonymous
7. Tomorrow


All compositions by Tommaso Gambini. All rights reserved

Tommaso Gambini guitar, synthesizers

Manuel Schmiedel keyboard, synthesizer

Ben Tiberio bass

Adam Arruda drums, percussion

Ben Van Gelder alto saxophone (track 4)

Dayna Stephens tenor saxophone (track 6)

Jacopo Albini clarinet, bass clarinet (track 1, 5)

Anggie Obin flute (track 3) 

Additional synth programming Casey Berman

Vanisha Gould spoken words

Recorded by Andy Taub on June 1-2 2019 at Brooklyn Recording

Produced and Mixed by Tommaso Gambini

Mastered by Giovanni Agosti


© Workin’ Label 2020 www.workinproduzioni.it
I.R.D. International Records Distribution www.ird.it

Photos Davide De Martis / Graphic Design Matteo Pulina


 
TOMMASO GAMBINI enlg

gambini 2 rid

"The Machine Stops" Tour 2020


Tommaso Gambini is guitarist and composer. 
Since moving to New York in 2015, Gambini has distinguished himself as one of the leading voices of his generation. A graduate of Berklee College of Music, he has performed internationally both as a sideman and as leader of his group with such musicians as drummer Antonio Sanchez, saxophonists George Garzone, Miguel Zenon and Ben Van Gelder and Italian prodigy Francesco Cafiso.

Born and raised in Torino, Italy, Gambini fell in love with music at a young age while listening to the Beatles and started playing guitar under the influence of his father. While in high school, he entered the Jazz program at the “Giuseppe Verdi” Conservatory.


Tommaso Gambini guitar, synthesizers
Manuel Schmiedel keyboard, synthesizer
Ben Tiberio bass
Adam Arruda drums, percussion



DISCOGRAPHY
cover_the machine stops 1440

 
Giuseppe Ciabattoni "Sacred Spring"
.cover sacred spring_1440px

in uscita il 15 aprile
© Workin’ Label 2020 / I.R.D distribution

ACQUISTA UNA COPIA
Choose your destination


download-on-itunes-300x112

Mercoledì 15 aprile esce "Sacred spring", disco d’esordio di Giuseppe Ciabattoni, prodotto da Workin’ Label e distribuito in Italia e all’estero da Ird

Il giovane chitarrista marchigiano affida a sette tracce originali (suonate insieme a Gianmarco Spaccasassi) la sua idea di jazz, riproponendo gli elementi essenziali di classiche strutture in chiave liquida e moderna, andando a definire un album aperto a molteplici contaminazioni, che non si pone problemi di confini tra un genere e l'altro. Come il funk e il rock, ad esempio, elementi fondamentali dell’album, risultato dell'influenza esercitata su Ciabattoni da John Scofield, chitarrista al quale è legato particolarmente e che lo ha stimolato a cercare un sound in grado di conciliare i vari elementi della sua verve artistica.  

Il titolo del disco, “Sacred spring”, strettamente connesso alle origini dei due musicisti (entrambi del Piceno, di Offida), è stato ideato mesi addietro, in tempi non sospetti, quando l’emergenza sanitaria non era neanche lontanamente preventivabile, e si ripropone oggi come un moto di luce e speranza: rimanda infatti alla Primavera Sacra, ricorrenza rituale di origine italica, celebrata durante carestie e momenti difficili, o per scongiurare un pericolo particolarmente grave. O, ancora, in momenti di grave pressione demografica, per favorire i processi migratori. Da uno di questi grandi spostamenti rituali pare abbia avuto origine proprio il popolo dei Piceni.

Il disco inizia con “Confused”, brano dove il funk si diluisce tra le striature del jazz; prosegue con “Black moustache”, composizione dove emerge il carattere più rock dell’artista; “Lute”, “My friend left me a present” e “Nice couples” rappresentano poi l’anima, il fulcro del disco, dove modern jazz e un certo sapore più fusion la fanno da padrona. L’opera chiude con gli ultimi due pezzi: “Back to my lonely house”, che apre definitivamente le porte alle amate venature blues, e “A quarter to midnight”, soffusa e delicata ballad che fa calare il sipario sul disco.






Tutte le musiche sono di Giuseppe Ciabattoni
Giuseppe Ciabattoni, chitarra e basso
Gianmarco Spaccasassi, batteria


BIOGRAFIA Giuseppe Maria Ciabattoni nasce a San Benedetto del Tronto nel 1997. Inizia lo studio della chitarra con Giacinto Cistola e con Pierpaolo Pica si dedica alla pratica della musica d'insieme. Prosegue l'attività musicale iscrivendosi al corso di chitarra jazz presso il conservatorio di Fermo per poi trasferirsi a Perugia dove tutt'ora è iscritto. In questi anni studia con Mauro De Federicis prima e Angelo Lazzeri poi, prendendo parte anche all'orchestra jazz del conservatorio di Perugia diretta da Mario Raja.
Ha collaborato con la banda di Offida e con il gruppo ristretto della Marche Big Band, attualmente è attivo in più progetti che spaziano dal jazz contaminato al prog. Partecipa alle masterclass dei propri docenti di chitarra jazz e di musicisti di fama internazionale come Scott Henderson.



 
GIACOMO RIGGI "I'll BE RIGHT BACK" engl

cover ill-be-right-back_riggi
From march 18 on digital platforms
© Workin’ Label 2020


download-on-itunes-300x112



"I'll be right back" is the new single by the singer, multi-instrumentalist, composer Giacomo Riggi and published by Workin' Label and it is available now for downloading and streaming on every digital platform.  
With this composition, Giacomo keeps on experimenting the sound of "Into my life", his last album, with atmospheres close to rock, indie and trip-hop as well. This mix of sounds is the result of Giacomo's background, made of jazz, classical and contemporary music. 
The song talks about a woman Giacomo briefly met while he was working on a cruise ship. To escape from <ship life> he used to go back to his cabin saying "I'll be right back"; the beautiful woman stopped their conversation and disappeared using just the same words. Was she real or a nice dream?

Once again, for this new single, Giacomo decides to work with Gabrio Baldacci (guitar, arrangements and mix) and with Daniele Paoletti (drums and arrangements). Official site






MORE INFORMATIONS


 
DARIO CONGEDO "DON'T QUIT"

dont quit cover 1440x1440px
© WORKIN' LABEL / I.R.D. distribution


ACQUISTA IL CD

Choose your destination





download-on-itunes-300x112

Il 30 gennaio esce ufficialmente, nei negozi di dischi e sulle piattaforme digitali, Don’t quit, il nuovo disco del batterista e compositore salentino Dario Congedo. Prodotto dall’etichetta Workin' Label, per la distribuzione di I.R.D., è album totalmente strumentale che si muove tra jazz contemporaneo europeo e avanguardia, e che contiene otto brani originali, da lui composti e arrangiati, suonati in trio insieme a Dorian Dumont e Federico Pecoraro.


Dopo aver escluso l’idea del trio jazz nei suoi due precedenti lavori come band leader (Nàdan del 2009 e Calligrafie del 2013), Dario Congedo decide di approcciarsi al nuovo disco con una delle formule più utilizzate in ambito jazz: il trio composto da un pianista, un bassista/contrabbassista e un batterista. Un particolare universo a sé, un mondo dove ciascun musicista è ugualmente esposto, dove l’interplay regna sovrano, suggerendo melodie e territori armonici. “Il mio desiderio - dichiara Dario Congedo - è di raggiungere l’ascoltatore al di là delle definizioni musicali di genere”. 

Dont’ quit, il titolo dell’album, è anche il nome della prima traccia, utile a segnare la rotta d’ascolto nonché esplicito invito a “non mollare”, a non smettere, a continuare a cercare se stessi, spronando alla crescita e al cambiamento. Ogni traccia, in generale, rappresenta un momento introspettivo dedicato alla conoscenza di sé: l’osservazione del proprio mondo interiore che crea la realtà circostante, attraverso difficoltà ed esperienze di vario genere. 

“Da ragazzino ero appassionato al progressive metal e ad altri generi che poco avevano a che fare con il jazz. Tutte queste influenze così eterogenee sono confluite nella mia scrittura in maniera molto naturale: è come se si fossero sciolte per creare una diversa sostanza. Questo disco, per esempio, è stato ispirato anche dai ‘metallari svedesi’ Meshuggah, che ho scoperto essere uno dei gruppi preferiti di un pianista che adoro, Tigran Hamasyan”.


MAGGIORI INFORMAZIONI




Tutte le composizioni sono scritte a arrangiate da Dario Congedo. Tutti i diritti riservati.
Registrato nel gennaio 2019 da Stefano Manca al Sudestudio, Guagnano (Le)
Mixato e masterizzato da Valerio Daniele a Chora Studi Musicali, Monteroni (Le)
Copertina: Installazione di Massimo Colizzi, foto di Michela Bidetti.





 
GIACOMO RIGGI "I'll BE RIGHT BACK"
cover ill-be-right-back_riggiDal 18 marzo sulle piattaforme digitali
© Workin’ Label 2020

download-on-itunes-300x112



Il 18 marzo esce il nuovo singolo del cantante, polistrumentista, compositore toscano Giacomo Riggi dal titolo “I’ll Be Right Back”, pubblicato dall’etichetta discografica Workin’ Label e disponibile al download e streaming su tutte le piattaforme digitali. Il singolo è accompagnato da un lyrics video online dal 23 aprile
Proseguendo il cammino intrapreso nell’album
"Into my life" (Workin’ Label 2016), Riggi propone sonorità affini al rock, dall’indie all’alternative, sfiorando anche sperimentazioni trip-hop. Questa commistione di suggestioni risente comunque delle influenze derivanti dal suo background di studi e di esperienze, che vanno dal jazz alla musica colta e contemporanea. Il risultato è un sound essenziale e uno stile prettamente britannico, decisamente accattivante e originale.

La canzone, composta da Riggi in lingua inglese, racconta un incontro con una donna durante la sua esperienza di lavoro su una nave da crociera. Così come lui stesso per sfuggire alla monotonia della vita a bordo si ritirava spesso nella sua cabina dicendo “torno subito”, allo stesso modo la bellissima donna incontrata sospende la conversazione e sparisce nel nulla con la stessa frase. E’ stato un incontro reale o solo un sogno?  

Anche per questa pubblicazione Giacomo Riggi ha scelto di collaborare, sia per le registrazioni che  per gli arrangiamenti, con il chitarrista Gabrio Baldacci che ha curato anche il suono e il mixing del brano e il batterista Daniele Paoletti.




 

MAGGIORI INFORMAZIONI

 
JAZZ FLUTE DAILY WORKOUT - ENG
n. rizzo jazz flute daily workoutOUT ON 22 JANUARY
© 2020 WORKIN' LABEL EDITIONS

EDWL0010


DOWNLOAD A SAMPLE HERE

BUY IN THE BOOKSHOP


On 22 January will be released the method “Jazz Flute Daily Workout” written by Nicola Rizzo and published on Workin’ Label Editions. This book, the first of a series, was written for all flutists who wish to embark on a new adventure and who are eager to explore the world of improvisation. It starts from the basics, through a precise scheme tried out with a lot of students with excellent results. The book is accompaigned by 55 backing tracks for daily practice.

nicola rizzo jazz flautistNicola Rizzo graduated in flute with M° Lucia Rizzello at the “Cesare Pollini” Conservatory of Padua. He studied Jazz flute with M° Stefano Benini e Michele Gori and arrangement as well as composition with M° Massimo Colombo. He attended CPM Music Institute of Milan music production Master with Fabio Nuzzolese, Sandro Mussida and Diego Maggi. In 2013 he obtained his Second-Level Master Degree in Jazz at the “Giuseppe Verdi” Conservatory in Como with M° Riccardo Luppi. He attended many national and international masterclasses. He was awarded first prize at several national and international competitions as a soloist and in a duo with piano. 

He moved to Paris where he was active in teaching classical and jazz flute at the Conservatory. He also founded the jazz quartet “Nicola Rizzo 4et” and produced two albums, "Salam" e “So What” together with the pianist Lucas Belkhiri.

He composes soundtracks for movies, theater, advertising and events. He is founder, with Nicolas Cornil, of the Music Scoring Agency “NN Music For Media Paris”. With Cornil he composed in 2016 the original music for the short film “Mohammed Le Prenom” by Malika Zairi, in competition at the “Festival of Cannes 2016” and the “New York International Film Festival 2016”.

He lived in London in 2018 where he created the “Nicola Rizzo London Trio” with the colombian guitarrist Oscar David and the catalan bassist Mireia Carbonell Gonzalez. He held some jazz flute masterclasses at the Conservatory of Chamonix (France) and Lecce (Italy). OFFICIAL WEBSITE 



 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 8