Home Varie Varia LOCOMOTIVE YOUNG JAZZ 2015
LOCOMOTIVE YOUNG JAZZ 2015

giovanni chirico 2

GIOVANNI CHIRICO 
Intraprende gli studi musicali inizialmente da autodidatta con la chitarra, fortemente incuriosito dall'hard rock e dal metal, per poi passare al sax, con il quale studierà prima la tecnica classica al Conservatorio di Monopoli (BA), raggiungendo ottimi risultati ed arrivando alla vittoria del Mottola ConcourSax nel 2011. Attualmente è laureando al biennio di musica jazz del Conservatorio di Bari. La sua esperienza artistica lo porta a perfezionarsi seguendo vari seminari, masterclass e lezioni private sia con musicisti classici (Marco Gerboni, Gabriele Semplicino, Jouan Imenez Alba) che, dopo l'esperienza alle clinics di Umbria Jazz, con improvvisatori e musicisti di jazz (Enrico Rava, Javier Girotto, Bob Stoloff, Marshall Allen, Roberto Ottaviano, Andrea Centazzo, Roberto Gatto, Bepi D'Amato, Tom Kirkpatrick, Stjepko Gut, Attilio Troiano, Rotem Sivan, Raffaele Casarano, Marco Bardoscia).      
Si diploma al conservatorio di Monopoli il 05/07/2012 con il massimo dei voti.           
Nel frattempo entra in contatto con Roberto Ottaviano, musicista noto in tutta Europa e non solo, nonché docente del corso di Jazz al Conservatorio di Bari, del quale è allievo. Si esibisce in pubblico con concerti di vario genere che vanno dalla musica classica/contemporanea ai confini del rock, del jazz, della sperimentazione e delle musiche etniche.
È presente in varie formazioni tra cui la Big Band del Conservatorio N. Piccinni di Bari, in qualità di primo sax alto solista, il progetto “Ancestrali” di Roberto Ottaviano, il gruppo “Kaìlia” da lui fondato, Joan's Duo con il chitarrista Francesco Bellanova. Fa parte degli Young Lions di Larry Franco con i quali ha partecipato al tour estivo del 2015, culminato con il PolicoroInSwing. A dicembre ha fatto parte del sestetto “Ipcress Files”, capeggiato da Giovanni Falzone e Roberto Ottaviano, con i quali ha suonato nei Conservatori di Cosenza, Matera, Bari e Monopoli. Il tour è terminato l'11 Dicembre 2015 con un concerto alla Casa del Jazz di Roma. Dall'inizio del 2016 crea un progetto insieme al trombettista Giorgio Distante, con composizioni originali tra il contemporary jazz e la musica del Mediterraneo. 
Dal 2013 collabora con l'associazione barese “MusicaInGioco”, direttore artistico Andrea Gargiulo, che lo impegna didatticamente come docente di strumenti a fiato e direttore d'orchestra presso alcune scuole elementari e penitenziari minorili (o comunità pubbliche per minori) in tutta la Puglia. Facebook https://www.facebook.com/jouannspaola.chiricobarone

giorgia faraoneGIORGIA FARAONE 
Nata a Galatina (Le), intraprende lo studio del canto all'età di 8 anni. All'età di 13 anni inizia a studiare pianoforte classico con il maestro Luigi Fracasso, contemporaneamente inizia a cimentarsi nei primi live, concerti, spettacoli e operette.  Da sempre appassionata della musica soul e jazz, nel 2012 è ammessa al corso di Canto Jazz del Conservatorio Tito Schipa di Lecce, conseguendo il diploma triennale con il massimo dei voti.
L'attività concertistica inizia nel 2009 in collaborazione con diverse associazioni musicali (tra le quali ODA con sede a Taurisano) e con il Conservatorio Tito Schipa di Lecce (Big Band diretta dal Maestro Luigi Bubbico).
Nel 2013 è premiata dal Maestro Bob Stoloff con una Borsa di Studio rilasciata in occasione di un Workshop di Improvvisazione Musicale tenuto presso Accademia di Musica Moderna Vocal Academy.
Nel 2015 E' tra i vincitori del bando 'giovani' lanciato dal Locomotive Jazz Festival, progetto sotto la direzione di Raffaele Casarano e organizzato in collaborazione con Workin Label. È  finalista insieme al gruppo Gsus Quartet del Festival dei Conservatori a Frosinone. Nell'estate 2015 per l'evento "Summer Jazz Week" (Matino) ha aperto i concerti di "Trace Elements" (Paolo di Sabatino - Christian Gálvez - Jojo Mayer) e "Gegè Telesforo & Soundzero". Attualmente è impegnata in varie formazioni musicali, tra le quali il suo quartetto neosoul e 'Albireo duo' insieme al pianista Daniele Dell'Anna. Quest'ultimo progetto, contaminato da varie influenze e stili moderni, presenta brani originali e arrangiamenti di standard. Il linguaggio musicale intrapreso è la ricerca di nuove forme e l’autenticità espressiva dei materiali sonori, lasciando tutto interagire nella sintonia improvvisativa. Facebook https://www.facebook.com/giorgia.faraone


foto romano cut
ROCCO ROMANO
Nasce a Tricase (Le) il 6 Maggio 1996. Comincia ad avvicinarsi al mondo della musica a circa 9 anni, iniziando a prendere le prime lezione di batteria e in seguito di basso elettrico e chitarra (quest’ultima soltanto come autodidatta, sebbene fosse già lo strumento preferito).
All’età di 14 anni conosce il maestro di chitarra Alessandro Dell’Anna, con il quale inizia lo studio più approfondito dello strumento, della teoria musicale e del jazz. Segue tali lezioni private per cinque anni stringendo un fondamentale rapporto di stima ed amicizia con il docente.
Aderisce inoltre a numerosi workshops nella provincia di Lecce con numerosi musicisti italiani, tra cui Franco Cerri, Bebo Ferra etc. Nel 2013, all’età di 17 anni, Rocco partecipa alle Umbria Jazz Clinics organizzate annualmente a Perugia in occasione del festival (dal 2 al 14 Luglio). Le lezioni, come ogni anno, erano tenute dai docenti della Berklee (scuola di musica di Boston), ed è proprio uno di questi, il chitarrista Mark White, a consigliare a Rocco il programma Five Weeks direttamente a Boston.
Dopo aver vinto una borsa di studio (in seguito ad un’audizione ed un colloquio online), l’estate successiva partì per Boston per più di un mese di lezioni e jam sessions presso la famosa scuola Berklee.
Viene selezionato nel 2014 dal progetto “Locomotive Jazz Giovani” il quale gli permette di conoscere nuovi musicisti e di suonare in diverse occasioni nel corso dell’anno ( come ad esempio durante lo stesso Locomotive Festival a Lecce ).
Nel 2015, finito il Liceo Classico, parte in Olanda per partecipare alle audizioni della ArtEZ School of Music in Arnhem, nella quale frequenta attualmente il corso Bachelor di chitarra Jazz & Pop. 

Facebook https://www.facebook.com/rocco.romano.186

 

 

tarso

DANILO TARSO 
Nasce a Taranto nel 1991. Ha iniziato a suonare il pianoforte all’età di 13 anni. Nel 2014 si diploma con il massimo dei voti e la lode presso l’Istituto Musicale “G. Paisiello” della sua città sotto la guida della professoressa Giusy Francavilla. Vince il "Premio Laureati Meritevoli" con borsa di studio e concerto premio organizzato dal Rotary Club Taranto. A partire dal 2008 ha affiancato alla formazione accademica regolare la frequenza di Masterclass Pianistiche con alcuni tra i più importanti pianisti e docenti italiani: Roberto Cappello, Bruno Canino, Michele Marvulli e Pierluigi Camicia. Nel 2013 viene scelto dal Maestro Bruno Canino quale miglior allievo per esibirsi in un concerto solistico a Roma. 
Nel 2011 intraprende gli studi di Pianoforte Jazz con il Maestro Nico Morelli. Fin da subito ha la possibilità di avere delle collaborazioni con musicisti pugliesi noti nel panorama jazzistico come Raffaele Casarano, Marcello Nisi, Guido di Leone, Andrea Sabatino, Elisabetta Guido, Enzo Lanzo, Francesco Angiuli..
Intanto frequenta vari Seminari Jazz e Masterclass di perfezionamento e contribuiscono alla sua formazione musicisti come Rita Marcotulli, Dado Moroni, Barry Harris, Stefano Bollani, Flavio Boltro, Enrico Rava, Marco Tamburini, Roberto Ottaviano, Emanuele Cisi, Bebo Ferra, Dave Holland, Mark Shilansky, Jeff Stout, Dino Govoni, Michael Blake, Steve Lehman, Chris Tordini, Coby Brown.
Nel 2013 incide su disco come organista il TE DEUM di Giovanni Paisiello, opera per coro, soli e organo.
Da Gennaio 2014 nasce una importante collaborazione con la cantante jazz salentina Elisabetta Guido. Nell’Ottobre dello stesso anno, dopo un tour che ha toccato città come Milano, Parigi, Napoli, Firenze, Roma, e Lecce, il duo con l’aggiunta del sassofonista Roberto Ottaviano, incide un disco per la prestigiosa etichetta italiana Dodicilune Records.
Nell’agosto 2014 frequenta I Seminari di “Nuoro Jazz” dove gli viene assegnata la Borsa di Studio come “Miglior Allievo” e l’anno dopo si esibisce in alcuni importanti Festival Jazz (TIME IN JAZZ, SIENA JAZZ FESTIVAL, NUORO JAZZ).
Nel Marzo 2015 rappresenta Siena Jazz in due concerti presso il prestigioso “Teatro la Fenice” di Venezia per la stagione SVC Giovani. A Luglio si esibisce in due concerti all’International Jazz Festival di Siena con il “Siena Jazz School Ensemble” in apertura al concerto dei “Siena Jazz Master” che ha visto protagonisti Fulvio Sigurtà, Walter Smith III, John Escreet, Matt Penman e Mark Guiliana.
È stato scelto per far parte del gruppo che Enrico Rava ha diretto come leader e solista ai Seminari Internazionali Estivi di Siena Jazz 2015. 
Si esibisce in piano solo nello storico Anfiteatro Romano di Lecce per il Locomotive Jazz Festival 2015 e vince il Premio “Locomotive Jazz Festival Giovani 2015”.
In seguito si esibirà con il “Siena Jazz Quintet” all’Opus Jazz Club per il Festival Jazz di Budapest, alla fiera “CremonaMondoMusica2015” e nella “Sala Concerti” dell’Accademia Chigiana di Siena. Nel Dicembre scorso suona all’Istituto Italiano di Cultura di Parigi per il progetto “GiosiJazz” con studenti di jazz del Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse de Paris, con Riccardo del Fra e Stefano Franceschini.
Dall’11 al 14 Aprile 2016 sarà ad Amsterdam al BIMHUIS con Marco Benedetti, Enrico Morello, Vittorio Cuculo e Tommaso Iacoviello per la finale del “KEEP AN EYE INTERNATIONAL JAZZ AWARD 2016”, contest internazionale al quale parteciperanno Manhattan School, Berklee College of Music, Siena Jazz, Escola Superior de Música de Catalunya e Conservatorium van Amsterdam. Facebook https://www.facebook.com/danilo.tarso.5

giulia tedesco

GIULIA TEDESCO 
nasce a Casarano, in provincia di Lecce, il 19 Ottobre 1989.
Comincia a studiare jazz all'età di 20 anni, frequentando "Il Pentagramma" di Bari per circa un anno e studiando canto con Paola Arnesano. Parallelamente, studia pianoforte jazz con Giuseppe Magagnino. Nell'estate del 2010 partecipa al Berklee Summer School at Umbria Jazz Clinics, vincendo un attestato di merito dalla commissione insegnanti Americana ed un premio da parte del direttore artistico Giovanni Tommaso per aprire i concerti di Umbria Jazz Winter dello stesso anno, assieme ad altri sei musicisti, scelti dal medesimo. Nel 2012 inizia il Triennio in Canto Jazz presso il Conservatorio di Musica "Tito Schipa" di Lecce, diplomandosi nel Marzo 2016 con una tesi di laurea su Bill Evans. Nel 2015 partecipa al progetto Locomotive Giovani, possibilità che le permette di seguire, durante il percorso, diverse masterclass con importanti musicisti, per poi condividere il palco dell'anfiteatro di Lecce con altri musicisti partecipanti in occasione dell'apertura al concerto di Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura.

filippo galbiati

FILIPPO GALBIATI
Si laurea col massimo dei voti in Pianoforte Jazz presso il conservatorio Tito Schipa di Lecce. 
Perfeziona la conoscenza dell’idioma jazzistico frequentando le Clinics Berklee ad Umbria Jazz, i seminari di Tuscia in Jazz, i workshop del Locomotive Jazz Festival e le masterclass del Bologna Jazz Festival studiando con: Reggie Moore, Tom Kennedy, Mark Shilansky, Mattew Nicholl, Aaron Goldberg, Flavio Boltro, Roberto Ottaviano, Enrico Rava. Attivo in ambito live e facente parte del progetto inedito Sidewalk Cat Quintet vincitore del premio jazz “Nicola Arigliano” e finalista del “Tuscia in Jazz European Award”. Attualmente frequenta il Biennio in Pianoforte Jazz sotto la guida del M. Greg Burk presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna.
Tra il 2014 e il 2015 partecipa alle attività del Locomotive Jazz Festival dedicate ai giovani partecipando a workshop e mastercalss con Roberto Ottaviano, Flavio Boltro e
Marco Bardoscia ed esibendosi sul palco della 10° edizione del Festival.

 

 

alessandro faviaALESSANDRO FAVIA
Nato a Bari nel febbraio 1996, inizia ad avvicinarsi allo studio del saxofono e delle percussioni all'età di undici anni. Frequenta il corso di saxofono classico al Conservatorio "Niccolò Piccinni" di Bari con il M° Fabio Sammarco ove consegue il diploma nel luglio 2016. Partecipa a numerose masterclass con maestri del calibro di Federico Mondelci, Marco Gerboni , Eugene Rousseau. Tra il 2014 e il 2015 partecipa alle attività dedicate ai giovani per il Locomotive Jazz Festival.