Home Varie Varia OLOF ARNALDS
OLOF ARNALDS

ÒLÖF ARNALDS

martedì 18 ottobre

Teatro Paisiello ore 21.00

opening CAROLINA BUBBICO


_

ore 11.30 Risorgimento Resort Intervista Aperitivo

ore 14.30 Conservatorio Tito Schipa Workshop 


"Voce alta e chiara, con un tremolìo che ne umanizza la purezza d'altri mondi" - The New York Times
“Il genere di voce che può zittire una stanza, tale è la sua dolcezza” - Time Out-New York
“Delicati momenti da togliere il fiato, d’una bellezza paralizzante, il tutto dovuto alla semplice aggregazione di chitarra e voce”  - E. Music


Ólöf Arnalds, trentenne chitarrista, violinista e cantante, vanta collaborazioni importanti con Björk e Múm. Il suo album di debutto "Vi og ð i ð V" (che si traduce in "ogni tanto"), del 2007, è stato prodotto dal tastierista dei Sigur Rós, Kjartan Sveinsson, e si presenta come una miscela di filastrocche innocenti e di folk senza tempo. «Ero una musicista tipica di Reykjavik: giravo in molte band suonando con persone diverse - racconta - poi ho iniziato a lavorare sulla mia musica e ho cominciato a scoprire la mia voce».

La sua spontaneità, il suo fascino, dotata di un canto sublime e ineffabile, suadente e delicata, fragile e profonda allo stesso tempo, porta con sé le sonorità tipiche del suo paese d'origine, l'Islanda.

E' stata definita"la risposta di Reykjavik a Kate Bush" e il New York Times ha scritto di lei: "Voce alta e chiara, con un tremolìo che ne umanizza la purezza d'altri mondi".

Innundir Skinni sente senza sforzo, il ruolo di musicisti aggiuntivi alla formazione base.

Il brano di apertura ad esempio, "Vinur Minn" ("Il mio Amico ") rende alla perfezione il sentimento che la giovane artista vuole trasmettere. Sia intimo che malizioso, inizia come un canto malinconico, un sogno prima di prendere il volo su una corrente ascensionale di tamburi, ottone, stringhe, cori ad hoc e, costruisce inesorabilmente un clima di agitazione misto gioia, senza utilizzare le parole. Un album estremamente concettuale.

Per l'intero album si alternano testi sia in inglese che islandese, non abbandonando mai il ruolo portante rappresentato dalla chitarra acustica, fedele compagna di sempre. 10 tracce, meravigliose, che portano con sé la tradizione popolare, la magia e la passione di questa incredibile artista.

E’ la sua voce, a metà strada tra quella di una bambina e quella di un’anziana donna secondo Björk, a fare di questa straordinaria polistrumentista una cantautrice d’eccezione dallo stile profondamente personale e soffuso da una mistica senza tempo che va al di là dell’imperscrutabilità della sua lingua nativa.

Un tuffo nel cantautorato delle terre del nord europa per coltivare quello sguardo, che contrassegna “Suoni a sud”, su realtà musicali che lavorando localmente e “underground” e non di meno catalizzano consensi e interesse da parte di un pubblico giovane, amante delle scoperte e dai gusti “globali”.

Per ulteriori informazioni www.olofarnalds.com  www.myspace.com/olofarnalds

DISCOGRAFIA 

Við og Við

L’album di esordio di Olof Arnalds Við og Við è stato lanciato in Islanda nel 2007 e nel 2009 in Gran Bretagna e USA dopo il contratto con la One Little Indian Records.

Prima del lancio su entrambe le sponde dell’Atlantico l’album si è guadagnato, oltre al sostegno di Bjork, ottime recensioni in USA, l’entrata nei mogliori 100 album del 2007 secondo Paste Magazine e il riconoscimento come miglior album del 2008 da parte di eMusic. Questo successo ha portato La Arnalds in tour con Blonde Redhead, Jonathan Richman, Björk and The Dirty Projectors e sulle copertine di Vanity Fair, New York Times, Village Voice e Time Out New York.

Innundir Skinni

Il suo secondo album Innundir Skinni è stato lanciato nel 2010 dalla One Little Indian Records, segnando un nuovo inizio grazie alle tre canzoni cantate in inglese, tra cui il singolo 'Surrender' che vede la partecipazione vocale di Bjork.

L’album è stato prodotto da Kjartan Sveinsson e Davíð Þór Jónsson dei Sigur Ros, con contributi di Bjork, Skúli Sverrisson (Laurie Anderson, Lou Reed), Shahzad Ismaily (Tom Waits, Plastic Ono Band, Bonnie "Prince" Billy), María Huld Markan Sigfúsdóttir (Amiina) e Ragnar.

Singoli

Maria Bethânia/Sveitin milli sanda (Aug. 2009)

Innundir skinni/Close My Eyes (Jun. 2010)

Crazy Car/Sukiyaki (Sept. 2010)

_______________________________________________________________

ore 11.30

Intervista Aperitivo con Olof Arnalds

Risorgimento Resort - Lecce

ingresso libero

Durante l'incontro, alla presenza di un interprete, Olof racconterà di sé come cantante e polistrumentista con un background che affonda le proprie radici tanto nella musica classica quanto nella musica pop, rock e alternative. Anche se la musica è la sua occupazione principale, si è cimentata nell'arco della propria carriera anche con la video-arte, performance di teatro, danza, scrittura e disegno.

_______________________________________________________________

ore 14.30

ÒLÖF ARNALDS

workshop Suoni  e visioni

Auditorium Conservatorio Tito Schipa

via Ciardo, 2 Lecce

ingresso libero

Olof Arnalds è una cantante e polistrumentista con un background che affonda le proprie radici tanto nella musica classica quanto nella musica pop, rock e altenative. Anche se la musica è la sua occupazione principale, si è cimentata nell'arco della propria carriera anche con la video-arte, performance di teatro, danza, scrittura e disegno.
Per questo Workshop Olof esporrà al pubblico il suo processo creativo sotto diverse angolazioni. I temi principali saranno l'individualità e l'influenza, guidando l'audience tra gli ostacoli che un artista incontra nel proprio ambiente naturale, facendo luce sugli aspetti legati alla collaborazione, all'intuizione, alla disciplina, alla paura, alla motivazione e alla libertà artistica. Olof mostrerà il processo creativo che sta alla base della realizzazione dei suoi video musicali ed eseguirà anche alcuni brani live svelandone le tecniche compositive.

Il workshop è rivolto a tutti i musicisti, studenti e appassionati di musica. E' necessaria una mail di prenotazione all’indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

________________________________________________________________

CAROLINA BUBBICO

One girl band

carolina_b_thumb200_

Figlia d’arte, musicista dalla formazione versatile e dotata di grande sensibilità artistica, proveniente da esperienze che la vedono al lavoro in veste di autrice, arrangiatrice e vocalist in più formazioni musicali, Carolina Bubbico approda ad un progetto solistico.

One girl band, manipola, trasforma, modella a suo piacimento suoni e musica. Il repertorio è aperto alle suggestioni più svariate alterna a composizioni originali brani che spaziano dal jazz al dream pop e alla world music per un’interpretazione filtrata dalla ricerca di nuove sonorità e di nuove soluzioni negli arrangiamenti.
Carolina Bubbico collabora, in un originale e stravagante duo, con Luca Alemanno, talentuoso musicista freelance, vincitore nel 2009 del primo premio del contest internazionale “Euro Bass“, in tour di recente con Samuele Bersani e Antonella Ruggero.
Dopo il suo esordio in gruppi musicali quali Sudivoce vocal ensemble e la roots band Shaken, dal 2008 canta nel quartetto vocale Vuaolè curandone gli arrangiamenti e la produzione di brani originali. Ha partecipato alla Rassegna musicale Suoni a sud nelle edizioni 2007 e 2008 per il concerto di “Irene Scardia Ensemble” e nello spettacolo “I Giorni del Vento”, lavoro multimediale di Irene Scardia.
Nel febbraio 2009 entra a far parte della rock band femminile Lola and the Lovers come tastierista e vocalist, gruppo con il quale svolge intensa attività concertistica in esibizioni live in tutta Italia partecipando a numerose manifestazioni nazionali (Notte Bianca di Lecce - Notte Bianca di Melpignano - Notte Rosa di Otranto - Giovinazzo Rock festival - Nel nome del Rock Palestrina-RM - Hey Joe festival Piazza Maggiore Bologna - Music village 2009 - Italia Wave 2009 ). Nel 2011 l'uscita della loro prima pubblicazione discografica "Pissed off" distribuita da Venus.
Di recente il suo concerto d’esordio come direttrice e cantante della Swing Big Band del M° Luigi Bubbico, la sua esibizione in solo al Teatro Paisiello di Lecce nella rassegna musicale ‘Reset’ per Teatri Abitati e l'apertura del concerto di Tiromancino alle Officine Cantelmo di Lecce.

Ha partecipato alla residenza internazionale di musica contemporanea Sound Res nelle edizioni 2008 e 2011.

In agosto 2011 Carolina  riceve il premio "Best instrumentalist" nella sezione New Generation del Jazz Up Festival di Viterbo per la direzione artistica di Greg Burk. e il premio della sezione Videoclip del progetto Officine della Musica. Per ulteriori informazioni www.youtube.com/user/bubbicocarolina

________________________________________________________________


Ingresso concerto platea e palchi intero € 15  -  loggione unico € 10

Prevendita biglietti concerto presso Erriquez in via Monte San Michele 12

Prenotazione online sul sito Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.